Seleziona una pagina

“La mia cucina si rifà sicuramente alla tradizione, ma io cerco di apportare qualche novità, senza però lavorare troppo gli ingredienti il mio motto è: less is more!”

Così si presenta la giovane e talentuosa Virginia Fabbri nel suo seguitissimo blog La Vongola Verace, nato dalla volontà di raccontare la sua storia fatta di ricette, di passione per la cucina e di  amore per gli ingredienti allo stato puro.

Nata ad Urbino, vive tra Pesaro e Milano, dove ha studiato giurisprudenza per volere dei genitori. Il legame con il buon cibo però si fa sentire fin da piccola “quando”, racconta, “cucinavo insieme alle mie nonne la pasta fresca, in particolare i cappelletti”. E, come è giusto, quando si percepisce di possedere una dote, non si può trascurare; questa va sviluppata, incrementa e fatta conoscere al mondo intero! Quale trampolino di lancio migliore di un programma televisivo sulla cucina? 

lavongolaverace

Virginia partecipa così all’ottava edizione di Masterchef Italia (2019), dove riesce a farsi riconoscere (e apprezzare!) per la cura dei dettagli e all’attenzione alle materie prime che misura in ogni piatto. Al di là del risultato finale, Virginia porta a casa dall’esperienza di Masterchef un bagaglio di esperienze che fanno crescere la sua determinazione: finire gli studi di giurisprudenza per poi dedicarsi interamente alla sua passione per la cucina.

risotto zucchine e stracchino

Sicuramente la dedizione tipica di chi studia da autodidatta e si istruisce con i tanti libri di cucina acquistati hanno fatto la differenza per farla spiccare nel campo della culinaria, facendola spaziare dalle ricette degli antipasti a quelle dei dessert, in una copertura culinaria a 360°.

La bravura di Virginia Fabbri sta anche nell’avvicinarsi alle persone tramite la rete (Instagram in primis), dove condivide le sue ricette in maniera emozionante e coinvolgente, imparando al contempo le esigenze quotidiane che ognuno potrebbe affrontare.

RISOTTO AL POMODORO, BURRATA E ALICI

Per questo gli ingredienti che sceglie sono solitamente semplici e facilmente reperibili, ma allo stesso tempo hanno la capacità di trasformarsi in un capolavoro che fa venire l’acquolina in bocca! O ancora, Virginia è riuscita ad immedesimarsi in tutti coloro che non hanno il tempo necessario per preparare una lunga ricetta; così, si è armata di empatia, suggerendo gli innovativi risotti pronti di Pronti, Via! I risotti naturalmente buoni e ideali per chi ricerca il gusto della tradizione, risparmiando un po’ di quel prezioso tempo che tende a scarseggiare sempre più!

risotto cime di rapa e stracchino

Virginia ci dimostra che l’attenzione all’impiattamento, la precisione nei dettagli e la creatività di personalizzare un prodotto pronto come quello di Pronti, Via! sta comunque alla base della sua arte culinaria.

Perché risparmiare tempo in cucina, non significa rinunciare a sapore ed estetica!

E brava Virginia!

Cambia lingua